IN QUANTI SIAMO

 

 AD OGGI IL COMITATO E' COMPOSTO DA 112 GENITORI

6 settembre - La scelta dell'Amministrazione

L'Amministrazione Comunale rende pubblica la dacisione presa circa le nuove scuole:

SCUOLE: SOLUZIONE DEFINITIVA DECISA DEL COMUNE E APPROVATA DA REGIONE LOMBARDIA - Dopo aver acquisito il parere del Consiglio d’Istituto e quello dei genitori tramite il referendum consultivo tenutosi ieri, l’Amministrazione comunale ha deciso la soluzione definitiva in merito al futuro della Scuola Primaria di Poggio Rusco che oggi è stata approvata dalla Regione Lombardia in una riunione tenutasi a Milano. La soluzione definitiva prevede la costruzione in 6 mesi di cantiere (possibilità verificata nella giornata di ieri dopo contatti con Comuni ed imprese che stanno costruendo alcune nuove scuole in Emilia) di una nuova scuola in legno, non con strutture modulari, in classe energetica A o A+ e con certificazione antisismica. La nuova scuola sarà quindi pronta per il settembre 2013. Per questo anno scolastico, verrà acquistata una struttura prefabbricata in legno, che prevede una realizzazione entro 45 giorni dall'affidamento dell'incarico alla ditta, dove verranno ospitate (secondo un criterio di sicurezza che privilegia gli alunni più piccoli) le 2 prime, le 3 seconde e le 3 terze della Scuola Primaria (a differenza delle 4 più l'aula mensa prima ipotizzate poiché si possono fare due turni mensa nella sala delle Medie, uno alle ore 12 e l'altro alle ore 12,30). Solo le 3 classi quarte e le 3 quinte della Primaria e le classi prime della Secondaria troveranno posto al piano terra dell'edificio delle scuole medie mentre le classi seconde e terze della Secondaria verranno sistemate al primo piano dell'edificio delle Medie (dove verrà realizzata una nuova scala d'emergenza) insieme ad almeno 4 laboratori utilizzabili da entrambe le scuole. Regione Lombardia finanzierà subito l'acquisto e la posa della struttura prefabbricata (circa 800.000€) che poi potrà essere utlizzata per attività collaterali alla scuola o per altri scopi e si è impegnata a reperire le risorse aggiuntive necessarie a finanziare la costruzione della nuova scuola definitiva. Probabilmente questa soluzione non accontenterà tutti ma pensiamo di averla definita nell'interesse esclusivo di tutta la comunità, per la sicurezza e la qualità dei servizi didattici dei nostri bambini e cercando le garanzie della bontà della struttura definitiva che lasceremo alle generazioni future.